INTERVISTE

Fisso Intervista: La Vittoria Di Ercole

Fisso, rapper classe ’87, dopo diversi progetti underground esce con il suo primo disco ufficiale intitolato “La Vittoria di Ercole“, titolo che richiama i nomi dei suoi genitori. Concept album molto introspettivo tanto da portarci a incontrare Fisso per scambiare due parole.

Ciao Fisso!
Grazie per averci concesso questa intervista.
Iniziamo con una domanda di rito: come ti sei avvicinato all’hip hop?

Fisso: Ciao ragazzi e grazie a voi per avermi cercato.
All’Hip Hop mi sono avvicinato circa vent’anni fa tramite la breakdance. Da quel periodo in poi ho incominciato sempre più ad appassionarmi a questa cultura e verso il 2005 ho incominciato a scrivere le prime rime. Nel 2006 invece a incidere le prime tracce e adesso eccomi qui (risata).

Elencaci 5 album che ti hanno influenzato di cui uno della scena sarda:

Fisso:
Sicuramente il primo album di Mos Def (Black on Both Sides)
Enter The Wu-Tang
950 di Fritz Da Cat
mentre della scena sarda “Dalla Giungla Allo Zoo” di Ibo e “Pecorino Sardo” dei Menhir.

Il tuo nuovo album “La Vittoria Di Ercole” è uscito da pochi mesi, anche se hai alle spalle diverse produzioni questo è il tuo primo album “ufficiale” uscito per la indielabel “Street Label Records”. Come è avvenuto il contatto con la label?

Fisso: Conosco da molti anni Daniel Mendoza e la collaborazione con la loro label è nata quasi spontaneamente. Veramente niente di particolare (risata)

L’album si presenta molto introspettivo e personale che ricorda una seduta di psicanalisi. E’ senza dubbio un prodotto non adatto a tutti che esce dal solito schema dell’hiphop.
Come mai questa scelta di aprirti così all’ascoltatore e cosa ti ha ispirato nel scrivere i testi?

Fisso: È una scelta ponderata da anni, mi sono sempre detto che il mio primo progetto, ufficiale da solista, sarebbe dovuto essere molto personale, quasi un mettermi a nudo, essere molto intimo con i miei sfoghi, e i miei sentimenti.
Ad ispirarmi sono state molte traccia del disco di Infa e Cizin (Numero Zero) tanto da citare un ritornello e anche alcune frasi, durante tutto l’album. Il motivo del perché proprio quell’album è semplice, alcune tracce trattate da loro rispecchiavano perfettamente ciò che avevo in mente da parecchio, hanno solo dato l’input per incominciare a scrivere un intero disco nella forma già descritta in precedenza.

Altra domanda di rito: Il tuo “Dream Team”: elencaci 3 Mc’s/DJ/Produttori con cui produrre un album. (Sia artisti nazionali che internazionali – 3 scelte totali)

Fisso:
Mc’s: Mezzosangue e Cizin (a pari merito) – Shonan Yankee (perché penso che nessuno in Italia sia in grado di scrivere dei testi come lui) – Kaos (che ve la do a fare la spiegazione ahahah)
Dj: Sputo – Double S – Dj Mike
Produttori: Cizin (ancora xD) – Macro Marco – Shocca

Per internazionali dirò uno di ognuno: Method Man (Mc), Snowgoons (Produttori), Premier (Dj)

In passato hai spesso lavorato insieme a Cizin. In futuro vi rivedremo insieme in qualche lavoro? Quali altri progetti hai?

Fisso: A me piacerebbe tantissimo fare nuovamente un progetto con Cizin, ma lui è un periodo sabatico e voglio rispettare questa sua scelta.
Quindi, sicuramente, in futuro ci saranno altri miei progetti da solista, a prescindere, e spero di fare, oltre con Cizin, qualche album con artisti della scena sarda che stimo moltissimo

Grazie a Fisso per l’intervista – saluta chi vuoi.

Fisso: Grazie per questa intervista, un saluto a chi ha fatto si che il disco abbia preso vita, e per chi non lo avesse ancora ascoltato, ascoltatelo, per chi invece lo ha già ascoltato, riascoltatelo (risata)

Potete ascoltare “La Vittoria di Ercole” qui:
http://player.believe.fr/v2/3615931289904

 

 

Home Forum Fisso Intervista: La Vittoria Di Ercole

Tag: 

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  admin 5 mesi fa.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Sign In