INTERVISTE

Ricky Chance Intervista | Intellitrapper

Ricky Chance, membro della NS Gang, pubblica l’EP “Intellitrapper“: 6 tracce che insieme formano, come ci spiega l’artista stesso, la propria carta d’identità. Non si tratta di un lavoro banale, impulsivo per inseguire le mode, ma di qualcosa di più profondo, studiato e personale. Andiamo a conoscere meglio Ricky Chance attraverso quest’intervista che potrebbe servire da antipasto all’ascolto vero e proprio del suo nuovo lavoro.

Ciao Ricky, prima di partire a parlare del tuo nuovo disco, raccontaci un po’ di te e di come ti sei avvicinato alla musica.

Ciao, la mia passione per la musica è nata quando avevo 12 anni , insieme alla passione per la letteratura ed il cinema.
Ho avuto un infanzia particolare ed ho trovato molto conforto in questi tre elementi , mi hanno aiutato sia a distrarmi che a non sentirmi solo.
Per quanto riguarda l’inizio a livello artistico, parte intorno ai 18 anni insieme alla crew “NSOL/N.S.Gang” con la quale abbiamo costruito il nostro studio “Magellano Recordz” ed ho conosciuto il freestyle, la bellezza dell’improvvisazione, che mi ha regalato anche qualche soddisfazione come arrivare semifinalista al tecniche perfette in Sardegna.

Elencaci 5 album che ti hanno influenzato nel corso degli anni, di cui uno della scena sarda?

Probabilmente la domanda più difficile che mi potevi porre.
Dovendo scegliere tra 5 album a livello emotivo ti dico:

– Toxicity dei System of a Down
– The Heist di Macklemore & Ryan Lewis
– Tora-Ki di Raige
– Marracash di Marracash
The Island Chainsaw Massacre di Salmo

Qualche giorno fa su tutte le piattaforme musicali online è uscito “Intellitrapper” il tuo ultimo lavoro. Quello che a me personalmente ha incuriosito è stata la scelta del titolo. Come mai hai scelto di chiamarlo così?

Il titolo in se è una citazione ad uno slang di Marracash “Intelligangsta”, artista che stimo.
Penso sia una dimostrazione di come si possa parlare di strada con cultura e liricismo.
Avendo notato come si stia perdendo l’importanza del testo, volevo dimostrare che, a prescindere da generi ed effetti, si possa scrivere bene suonando ugualmente.
In sintesi puoi parlare di droga, di sesso o di paranoie ma l’importante è farlo bene.

L’EP si apre con “Sardinia”, un tributo alla tua terra. Tra la scena sarda c’è sempre stato un forte senso di appartenenza e dedicare un pezzo alla propria terra non è una cosa insolita. A memoria non ricordo artisti liguri o lombardi per esempio dedicare pezzi alla propria terra d’origine. La scelta di metterla come prima traccia sembra voler sottolineare questo concetto…confermi?

L’ordine dei pezzi è studiato per essere la mia carta d’identità,
l’EP si apre con Sardinia (da dove vengo) , prosegue con Benefit (chi sono, passato e presente), per poi continuare con Brick Mansions (come lo faccio, Skills) etc.
Il senso di appartenenza sardo penso che sia tra i nostri caratteri forti così come il nostro gusto per la competizione.

L’EP pur avendo solo 6 tracce è molto vario. Questo è sottolineato anche dalla scelta dei feat. quali Demetrio Darko, Pakos e Don Loogas. Qual è il tuo pezzo preferito e perché?

A livello emotivo ti dico “Benefit” essendo particolarmente personale .
Invece a livello artistico la mia preferita è “Sardinia”, un pezzo Rap sulla Sardegna dove non si parla di figa e con un buon compromesso di lati positivi e negativi della stessa.

Come vedi la Trap? Lo consideri un sottogenere del rap oppure un genere a parte?
Ovvero, ritornando al titolo del tuo album: Ti consideri Trapper o Rapper?

Lo considero un sottogenere dell’Hip Hop in se, anche se non penso sia molto importante , la musica si divide solo in: fatta bene o fatta male.
Per il resto mi considero un artista, se domani volessi fare gospel o rock non avrei problemi a farlo.

Il tuo “Dream Team”: scegli 3 MC’s e un produttore con la quale produrre un ipotetico album intero?

Come produttore italiano ti direi Zef
Straniero Ryan Lewis.
MC’s Italiani: Marracash, Salmo e Ghemon
Stranieri: Kendrick Lamar, Drake e The Weeknd

Per concludere quali saranno i tuoi prossimi progetti per il futuro?

Grazie all’EP ho ricevuto qualche contatto interessante, quindi potrebbero uscire un paio di singoli o addirittura un nuovo album, è ancora da definire.

Grazie Ricky Chance per l’intervista, saluta chi vuoi.

Grazie a voi. Un saluto va sicuramente ai miei vecchi compagni di crew ed a tutti quelli che hanno ascoltato ed ascolteranno l’ep.

Potete ascoltare Intellitrapper su Spotify cliccando qui

Home Forum Ricky Chance Intervista | Intellitrapper

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  admin 1 mese, 2 settimane fa.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Sign In