INTERVISTE

Mark Tembo Intervista | Halfway

Oggi abbiamo come ospite Mark Tembo, producer ed Mc Cagliaritano classe 1992.
Sin da bambino hai avuto un legame stretto con la musica, hai studiato chitarra e pianoforte e a 14 anni ti sei avvicinato al mondo del djing.
Parlaci invece del tuo legame al hip hop, i tuoi primi approcci e cosa significa per te la pubblicazione del tuo primo lavoro discografico “Halfway” considerando tutto questo tuo percorso musicale?

Si, hai detto bene. Penso che il mio legame con la musica sia eterno, credo alle vite passate, al fatto che avessi un legame con la musica anche prima di questa vita. Anche durante il percorso da djing sentivo una forte influenza del rap, sentivo che in qualche modo dovessi avvicinarmi a quel mondo.

Sinchè un bel giorno non conobbi Jim (Jim De Banlieue). Mise una buona parola per farmi entrare nella loro cerchia, nella loro crew. Così iniziai a produrre.

Erano dei bastardi che avevano bisogno di un bastardo che gli producesse. Gli albori non furono semplici…tanti beat scartati, poca fantasia…sinché non iniziai a mettere la mia vita dentro ogni beat.

Non avrei mai pensato di poter produrre, non ho neanche mai pensato di poter scrivere, non ho neanche mai pensato di cantare…Mi piace agire di impulso, questo è Mark Tembo. Halfway è il prodotto di una vita fatta di sacrifici, porte in faccia e tanta rabbia.

Elencaci 5 album che hanno influenzato il tuo modo di produrre e comporre musica.

  • Dr Dre (The Chronic)
  • Mobb Deep (The Infamous)
  • Migos (Culture)
  • Eminem (8MILE)
  • 2 Chainz (Pretty Girls Like Trap Music)


Halfway” presenta un concept e una grafica molto curata che rispecchia perfettamente i suoni dell’album. Come mai hai scelto questo titolo?

“A metà strada” è il significato vero della parola Halfway.
Mi sento esattamente così, con un piede all’inferno e un piede in paradiso.

Nella traccia numero 3 “Crazy” è presente “Leano” uno dei 2 artisti internazionali presenti in “Halfway”.
Come sono nate queste collaborazioni?

Si. Collaborazioni con due ragazzi che sanno il fatto loro, sanno cosa significa rap e sanno cosa significa Trap House. Ci siamo sentiti su Instagram, gli piacevano i miei beat e quindi ho detto “perché non inserirli nel disco?”.

Atlanta è il posto da dove vengono. Atlanta è la capitale della Trap. Sarà una delle mie tappe del 2019.

Per quanto riguarda gli altri featurings sono presenti principalmente membri della tua crew “NSOL” quali Don Loogas, Ricky Chance e Blaq Deezy & Jim De Banlieue. Inoltre sono presenti anche Leschio, Dipiesse (Rapper Sardo residente a Milano) e Uzi Junkana. Su che base hai scelto gli artisti ?

Sono tutti artisti di cui ho un enorme stima, se pensi a C.A pensi ad Uzi. Dipiesse è un ragazzo fatto di punchline, ha tutto il potenziale per fare grandi cose.

Riguardo l’ NSOL…è la famiglia. Potrei dirti tantissime cose di loro ma la cosa che conta di più è che sono loro ad avere il potere qui a in Sardegna al giorno d’oggi.

Sono indubbiamente i migliori.

Qual è la traccia a cui sei più legato, di cui vai fiero e che hai ascoltato di più di tutto l’album?

In Salute e In Malattia è la traccia a cui tengo di più.

L’ho scritta dopo aver fatto un grande discorso con una persona che lotta per restare in piedi…è come se fosse lui a parlare.

Significa molto per me.

 

Artisticamente parlando: in percentuale, quanto Producer e quanto MC ci sono in Mark Tembo? Oppure preferisci evitare etichette e ti consideri un artista a 360 gradi?

Un artista deve avere sempre una visione a 360, in modo da definirsi tale.

Mi considero un produttore, non un rapper, ma come ho già detto in precedenza faccio quello che mi sento, avevo una forte necessità di scrivere e di poter raccontare qualcosa anche con le parole e così l’ho fatto.

Hai la possibilità di produrre un album intero ad un team di 3 MC’s nazionali ed internazionali.
Quali artisti sceglieresti? 

  • Kendrick Lamar
  • Luchè
  • 2 Chainz


Quali sono i tuoi prossimi progetti in cantiere? Featurings, album e forse anche qualche live?

Aspettati l’impossibile.

Grazie a Mark per l’intervista! Hai qualche riga libera per salutare chi vuoi.
Ricordiamo che potete acquistare “Halfway” su Amazon, e invece per chi volesse acquistare la copia fisica potete contattare direttamente Mark Tembo su Instagram.

Vi voglio lasciare con questa bellissima frase di Aretha Franklyn: “ A volte, ciò che stai cercando è già lì”

Home Forum Mark Tembo Intervista | Halfway

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  admin 9 mesi, 3 settimane fa.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.