RECENSIONI

Tes – L’Originale EP | Recensione

E’ già passato qualche mese dal uscita di “L’Originale EP” di Tes che anticipa
il suo nuovo album “12 ore all’alba”.
Per rinfrescarvi la memoria, Tes fa parte del collettivo “Underground Solution”,
il suo primo album da solista “Tra chi Sente e chi Ascolta” era uscito per la Vibra Records di Verona e
aveva collaborato all’ultimo album dei Fit ProdDa Qua Giù“.
L’Originale EP” contiene 5 pezzi di cui i 2 remake “From da Old to da New” e “Quello che Resta”,
pezzi che erano usciti per i vecchi lavori “50 Mc’s From Sardinia” e “Lontani dalla Luce: Umbras“.
L’EP è un inno alla cultura hip hop.
Niente di nuovo penserete; certo ma il flow di Tes,
che chiude tutte le rime in modo pulito con tanta personalità, in combo con basi boombap
(“Chiudi gli occhi” prodotta da uno dei miei beatmakers preferiti in assoluto: Icon Curties)
e una sana dose di scratch (sempre più rari oggigiorno) aprono uno spiraglio di luce
per quei puristi che rimpiangono i suoni anni 90.
Il pezzo che apre l’EP “Sei Piedi Sotto” è quello che mi ha colpito più di tutti:
Titolo tradotto dall’espressione inglese “Six Feet Under”. Modo per indicare che una persona è spacciata,
ma che in questo caso si riferisce alla libertà di essere indipendente e lontano dai cannoni e trend discografici.
L’atmosfera generale del disco è cupa (ripresa anche dal video “Quello Che Resta”)
che riflette perfettamente il liricismo di Tes che tecnicamente si presenta ineccepibile.
L’Ep raggiunge il proprio obiettivo in ogni sfaccettatura,
incoronandosi come perfetto antipasto a “12 ore all’alba” in prossima uscita.
Per concludere da segnalare la bella grafica curata da Alessio Granella che aggiunge ulteriore valore a questo EP.

Recensione a cura di Andre

Potete ascoltare “L’Originale EP” qui

Home Forum Tes – L’Originale EP | Recensione

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  admin 3 mesi, 2 settimane fa.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Sign In