SPECIAL

La Fossa vs Sottotono 1997

I Sottotono nervosi? Chiedetelo ai La Fossa «Con noi finì in rissa»

Corsi e ricorsi. Se l’aggressione dei Sottotono a Valerio Staffelli e agli operatori di Striscia la Notizia ha stupito l’Italia di Sanremo, in Sardegna qualcuno è rimasto meno sorpreso per il comportamento di Tormento e Fish: nell’estate del 1997, un’esibizione dei Sottotono al Velodromo Comunale di Quartu terminò in una furibonda rissa con i La Fossa, emergente gruppo hip-hop di Portoscuso. Motivo del contendere? Lo stesso che ha costretto Staffelli a ricorrere alle cure dei medici: un’accusa, nemmeno troppo velata, di plagio. Secondo la fazione avversa i Sottotono avrebbero utilizzato alcune basi dei La Fossa nella realizzazione del loro album Sotto effetto stono. I cinque rappers di Portoscuso, anziché consegnare il simbolico tapiro al gruppo rivale, comunicarono il loro disappunto con una canzone dai toni accesi e dai testi piuttosto espliciti, contenuta nel loro primo Cd. Risultato? La tensione tra le due band raggiunse livelli di guardia dopo la presentazione dell’album dei La Fossa esplodendo in quella “vivace” serata di Quartu. Sottotono e La Fossa si ritrovarono sullo stesso palco per l’assenza dei Sa Raza, in un primo momento indicati come gruppo spalla, e gli spettatori, anziché godersi un live di musica hip-hop, furono costretti ad assistere a una rissa sedata solo dalle forze dell’ordine. «I Sottotono – ricorda Wigsoo, leader dei La Fossa – ci staccarono i microfoni ancor prima che potessimo iniziare; lo scontro fu inevitabile». Wigsoo, Gravez, El Guapo, Martinez e Skaz, i cinque componenti del gruppo, non hanno dubbi: «Il loro comportamento fu inaccettabile, ma pagammo soltanto noi, ancora poco conosciuti. Fummo etichettati come attaccabrighe e la nostra carriera ne risentì; forse non avevamo tutti i torti».

Giuseppe Messina UNIONE SARDA