INTERVISTE

Kire Intervista: Bianca Baita 2

Kire L’Animale è un artista atipico nella scena sarda: è uno dei pochi che fa crunk, un genere di rap in cui si “urlano” i testi al microfono.
Siamo andati ad intervistarlo per sapere come ha incominciato a fare crunk e i retroscena sul suo ultimo mixtape con Gilfo “Bianca Baita 2 (Quello che ci siamo dimenticati)”.

1) Il 25 maggio è uscito il tuo secondo mixtape,in collaborazione con Gilfo, dal titolo “Bianca Baita 2 (Quello che ci siamo dimenticati)”
Cosa cambia rispetto al primo Bianca Baita?

Dal primo Bianca Baita non è cambiato nulla.
I miei CD con Gilfo sono basati sull’ironia , tematiche che facciano divertire gli altri e che facciano divertire noi stessi mentre facciamo la nostra musica.
Di me personalmente posso dirti che non faccio pezzi seri perché non sono una persona per niente seria , se parlassi di argomentazioni serie mi sentirei falso , per il semplice motivo che non sono una persona seria.

2) Nell’album c’è un remix di Blitzdipluto di “Inglisch tu uoscington”, un pezzo interamente cantato in finto inglese.
Come mai tu e Gilfo avete deciso di cantare in una lingua inesistente?

Questa è una bellissima domanda.
L’idea di “Inglisch tu uoscington” è nata alle 9 di mattina , io e Gilfo appena ci siamo alzati avevamo voglio di registrare una canzone nuova , però non avevamo voglio di scrivere , quindi abbiamo pensato di inventare le parole.

3) Ti sei fatto notare per la tua abilità ad “urlare” al microfono, tipica degli artisti crunk.
Come hai scoperto di avere questa particolare capacità?

A me piace il casino , piace urlare e piace rompere tutto e nella musica urlare crea un sinonimo di casino , il casino la maggior parte delle volte porta ad infogarti e quasi spesso l’infogo ti porta a rompere tutte le cose che hai affianco , ecco perché urlo nelle canzoni.
Ho scoperto di avere questa capacità mentre scrivevamo la canzone “Il mio sogno fantastico” , come sempre non avevo voglia di scrivere e allora ho fatto 8 barre elencando tutte le cose che vorrei dalla vita senza fare nemmeno una rima , allora tutti insieme abbiamo pensato di provare a fare la strofa urlata e a tutti è piaciuto e da la è iniziata la mia carriera da gorilla.

4) Il crunk è un genere tipico del Sud degli Stati Uniti, che da noi è ancora poco diffuso.
Non temi di essere considerato una brutta copia di artisti come Lil’ Jon?

Sì, in tanti mi hanno considerato la brutta copia di Lil’Jon , però io ho un detto che uso spesso: “Niente me ne frega”. Ovviamente poi c’è molta gente ignorante che non capisce nulla.
Se io urlo non è per copiare Lil’Jon, non c’entra nulla il fatto che entrambi urliamo , questo ragionamento è sbagliatissimo.
Allora Tech N9ne imita Twista perché anche lui fa extra beat ???
Sono ragionamenti del cazzo.
Io credo molto in me stesso e sono sicuro che un giorno Lil’Jon mi chiamerà al telefono e mi dirà : “Zio sei una bomba come urli , sei il mio idolo.”
Tutto è possibile e io ci credo perché grazie a Dio un uomo può sognare.

5) A fine 2010 è uscito su youtube il tuo primo pezzo da solista,mixato da Mattasano, dal titolo “Mmh mmh”.
Ci saranno in futuro altri pezzi o persino un album da solista?

Certo che ci saranno altri pezzi da solista e anche un album da solista.
l’album spero di farlo uscire a metà estate, per ora sto organizzando le basi e i featuring.
Gli argomenti saranno sempre gli stessi ma meno ironici.

Ringraziamo Kire L’Animale per questa breve intervista.

Intervista by Alessio Amato

Comments

Sign In